Bologna Design Week 2016

Al via il prossimo 26 settembre Bologna Design Week 2016, la manifestazione internazionale dedicata alla promozione della cultura del design a Bologna in concomitanza con CERSAIE un evento culturale che mappa la creatività diffusa, attivando collaborazioni inedite tra istituzioni, imprese, progettisti, università, enti di ricerca, associazioni e privati.

Ecco tutte alcune news e qualche anticipazione sugli eventi.

Lunedì 26 dalle 18 a Palazzo Pepoli la mostra, prodotta da Vitra, “Miniatures Exhibition”: 100 sedute classiche in miniatura realizzate nel periodo che abbraccia gli inizi della produzione industriale, dall’Ottocento fino ad arrivare ai giorni nostri.

Alle 19,30 proiezione di “Amare Gio Ponti”, per la regia di Francesca Molteni, in collaborazione con Gio Ponti Archives, primo film documentario sul grande maestro del Novecento.

Nello stesso giorno inaugura a Piazza Maggiore il progetto, a cura di Turkishceramics, “Sinan: The First Starchitect”, nato dalla ricerca condotta da una delegazione di architetti inglesi sulle opere dell’architetto ottomano Mimar Sinan. 100 metri quadrati di esposizione itinerante, che ha avuto come prima tappa Londra e seconda Bologna.

Gli ambienti settecenteschi di Palazzo Isolani accoglieranno l’allestimento di Valmori Ceramica Design, che martedì 27 presenterà le nuove collezioni e il lancio di un contest.

Palazzo Isolani accoglierà inoltre Gupica, sigla artistica di Gunilla Zamboni, presenta “Oriental Scenaries”, in collaborazione con le aziende Wall&decò e Visionnaire. Geberit e Pozzi-Ginori combinano in un’installazione concettuale lavabi e vasi iconici, Camisa 11 presenta arredi in cartone, arricchiti da altri materiali, come legno, vetro e pietra; eStoneLab Design mette in scena “Miseen STONE.

L’eleganza del marmo e la sofisticatezza dell’alta cucina caratterizzano una collezione di complementi di tendenza per una “mise en place” speciale per la ristorazione e l’illuminazione, curata da Pierluigi Molteni mentre il team Tideo di trendwatcher insieme al Politecnico di Milano allestisce i progetti degli studenti, esito del workshop “Tatuare gli spazi – la nuova decorazione nell’interior design”.

Infine Design team Ukrainian collaboration – Owl House, Ptaha, Studio Anna Korny design & project, Studio Tabooret Interiors Lab, Taurass ceramic, Tkachuk-Cork-Style, Wood Rover, Kostyantyn Yemets – per il secondo anno espone accessori e ceramiche in un progetto nato dalla sinergia tra designer e produttori ucraini, per promuovere il settore creativo territoriale nel mercato estero.

UKRAINIAN DESIGN BOLOGNA 2016Gli spazi incompiuti dell’Ex Ospedale dei Bastardini saranno l’affascinante palcoscenico di “Sapienstone Dress your kitchen”, progetto di ricerca nell’ambito dei materiali per il design in ceramica tecnica e gres porcellanato; di Space Interiors che arreda con Casamilano l’Oratorio cinquecentesco; dei rivestimenti in legno di Comas; degli accessori in marmo di The B Side, esito del concorso promosso con l’Ordine degli architetti di Bologna.

In un allestimento a cura di MDF Italia, i vincitori del concorso internazionale “Play Design”, promosso in collaborazione con il Comune di Bologna, IncrediBOL! e la rete delle Città Creative UNESCO: in mostra gli strumenti musicali progettati da Audrey Battini, Charles Gateau, Carine Simoës-Grangeia, Martin Guillaumie, Jean-Sébastien Poncet, Rico Priet, da Saint-Étienne UNESCO City of Design, Riccardo Dezzani da Torino UNESCO City of Design, i video di Melissa Mongiat – Daily tous les jours e Kelly Nunes, entrambe da Montréal UNESCO City of Design, l’app di Emmanuel Witzthum da Tel Aviv-Yafo UNESCO City of Media Arts, e infine il maestro Ezio Bosso e Simone Gheduzzi di diverserighestudio per Bologna UNESCO City of Music.

Le sale illuminate da 3F Filippi accoglieranno i designer Anna Butticci, Asia collection – Masaya, Arkeo Industriale, Atanor, Ruggero Giuliani, Salvatore Piras, Officina Wood, e progetti e prototipi elaborati dagli studenti delle università invitate, il Corso in Design del prodotto industriale e il Corso in Culture e tecniche della moda dell’Università di Bologna, UNIRSM Design della Repubblica di San Marino, e dello IAAD – Istituto d Arte Applicata e Design di Torino, che occuperanno gli spazi dedicati alle conferenze e i design talks.

my-favourite-roomL’area Info e Press point sarà allestita con gli arredi disegnati da Matteo Ragni per Essent’ial, in vendita insieme ai prodotti Essentialist nello shop adiacente, che accoglie inoltre Art’e, che presenta le novità di Vittorio Martini 1866, nel suo 150° compleanno. Nella corte dj set e lounge bar, oltre all’opportunità di testare i nuovi modelli Mercedes-Benz StarEmilia e le biciclette elettriche Biomega.

Palazzo Hydra sarà la sede del progetto fotografico “Bologna interiors on sale”, dedicato agli interni di location prestigiose bolognesi, curato da Engel&Voelkers, in collaborazione con Molteni&C | Dada e Vitra.

L’antico Teatro Anatomico, all’interno della Biblioteca dell’Archiginnasio, è stato eletto spazio per “Dissezioni del quotidiano”, lezioni sugli oggetti in relazione al corpo degli utenti, tenute da Alberto Meda, Marco Zanuso jr. e Marco Zito introdotti da Mario Turci e Flaviano Celaschi.

MARTINO DESIGN BOLOGNAGli spazi appena restaurati di Palazzo Zambeccari ospiteranno la mostra dei progetti vincitori dell’A’ Design Award & Competition, divisi in 100 categorie e provenienti da 88 paesi, e Palazzo De’ Toschi accoglierà IAAD Talk show – Bologna by design per parlare del design come leva di trasformazione sociale e il simposio internazionale, a cura dell’Università di Bologna, intitolato “Wearabil_IT”, per discutere le nuove sfide e le opportunità che la convergenza tra moda e wearable computing può offrire.

Galleria Cavour, grazie alla sua vocazione storica di punto d’incontro tra moda, arte e design, ospiterà le installazioni all’interno della luxury gallery e nel temporary store di Giampaolo Gazziero, a firma di Giulio Cappellini, Cassina e Paolo Castelli.

Massimo Iosa Ghini presenta presso nello studio in via Castiglione i progetti in corso con la ceramica.

Le diverse stanze dell’ex Atelier Corradi faranno da showroom per fashion designer internazionali riuniti in “Fashion & Design” a cura di Lorena Zúñiga Aguilera e BDW: due mondi che, dialogando in modo produttivo, si contaminano e si reinventano. In mostra e in vendita abiti e accessori di Ana Kalaver – Aanulla Callay, Luana Mocerino, Corrado Vecchi Alberti e Fiammetta Fuga, Julieta Manassas, Cavallo Spose, Zofia Day.

design-itineraryBDW Live 22 settembre
Altra novità di questa seconda edizione è il progetto BDW Live, una serie di appuntamenti di avvicinamento a BDW 2016, inaugurati a maggio, con cadenza mensile, in collaborazione con Ex Forno MAMbo. Il prossimo appuntamento BDW Live si svolgerà il 22 settembre 2016, presso Molteni&C | Dada flagship store, via Murri 56, e vedrà il coinvolgimento di 6 studi di architettura che operano sul territorio: Diverserighestudio, RP Studio Architetti Associati, SG Lab, Studio Brenso, Studio Molteni, Uainot Architetti.

Per saperne di più:
www.bolognadesignweek.com
#BolognaDesignWeek
Facebook: bologna.design.week
Twitter: @BDW2015
Google Plus: +Bolognadesignweekpage
LinkedIn: www.linkedin.com/company/bologna-design-week
Instagram: bolognadesignweek
Youtube: Bolognadesignweekpage

Un evento YOUTOOL//design out of the box, in collaborazione con il Comune di Bologna, IncrediBOL!, IAAD, Confcommercio Ascom Bologna.

Con il patrocinio di: Comune di Bologna, Istituzione Biblioteche Bologna, Archiginnasio, Fondazione Cassa di Risparmio Bologna, Genus Bononiae, Bologna Welcome, CERSAIE, Corso in Design del prodotto industriale,Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-architettura, Dipartimento di Architettura, Corso in culture e tecniche della moda – Università di Bologna, UNIRSM Design, Corso in design del prodotto industriale – Università di Ferrara, Accademia delle Belle Arti di Bologna, New Design Center, L.UN.A, ADI Delegazione Emilia Romagna, Urban Center Bologna, Architetti Bologna, GarBo.

Main sponsor: Geberit, Molteni&C | Dada, Pozzi-Ginori, Vitra, Mercedes-Benz StarEmilia, Sapienstone, Turkishceramics, Valmori, Visionnaire.

Sponsor: 3F Filippi, Biomega, Camisa11, Casamilano, Cappellini, Comas, Edra, Engel&Voelkers,
Espresso Bolognese, Faber, Lago, Martelli Marmi, Paolo Castelli, Sephora, Space Interiors, StoneLab Design, The B-Side, Tideo.

Sponsor tecnici: 3F Filippi, A’ Design Award & Competition, Arjowiggins, Curti Lamiere, Essent’ial, Franklin & Marshall, Grafiche dell’Artiere, Lago, Legatoria Artigiana, Le Torri dell’Acqua, Lolli arredamenti, MDF Italia, Microsoft Surface, Portico Zambeccari, Wall&decò, Wetrust.

essential BOLOGNA DESIGN WEEKMedia partner: Archiproducts, Archiportale, DDN – Design Diffusion News, QN – Il Resto del Carlino, TRC.

Social Media partner: Alessio Conti – Social Media & Communication Design.

Ufficio stampa: Emanuela Agnoli